Added by on 8 ottobre 2017

Interrogatorio e tortura

. Potrei far scopare Mario con la mia ragazza. . . . . La mattina successiva mi svegliai e notai che non era rientrata, le telefonai ma non rispose, mi chiedevo cosa fosse successo ed andai al lavoro con in collo storto. Si girò mostrandogli per bene il culo e si chinò sul suo cazzo facendolo entrare senza problemi dentro di lei. ero il suo cesso oltre che la sua amante. “Non pensavo fossi così tanto superstiziosa…” La sua mente annebbiata dalla mancanza d’ossigeno e dall’eccitazione montante non afferrava il senso di quelle parole, le sorrise sardonico e continuò “… sono le tue mutande porta fortuna queste… Quelle rosse in pizzo che portavi la prima volta che mi ti sei concessa…” e con un tempismo perfetto completò la frase con un colpo al clitoride. . . . . ” Oh Dio cosa? Non me lo dire!!! Provo a indovinare. Sapessi che brava donna di casa è tua figlia

Sure:
Etiketler: Interrogatorio e tortura

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*